1 Immobili da affittare

Il mercato di Loulé

Il mercato di Loulé

Il Mercato Comunale di Loulé fu inaugurato il 27 giugno 1908, quando il Comune fu presieduto da José da Costa Mealha. L'edificio è stato costruito secondo il progetto dell'architetto Alfredo Costa Campos, di Lisbona, anche se lo stesso progetto ha conosciuto alcune modifiche dal documento iniziale del 1903 che a sua volta era già basato su un altro progetto del 1898 il cui autore è sconosciuto. L'idea di costruire un mercato per il pesce, frutta e verdura era già vecchia e consensuale, tuttavia, la sua posizione e il numero di mercati da costruire non soddisfacevano il consenso dei Louletanos. La rivalità è stata sentita principalmente tra la parrocchia di San Paolo e la parrocchia di San Clemente. Secondo i giornali dell'epoca ci sono state diverse proposte riguardanti la localizzazione del mercato. Nel 1891, il Comune commissionò al Faro Public Works Builder di proiettare un progetto per il mercato delle vendite di pesce. Questo mercato sarebbe stato costruito accanto al Largo de Chafariz (ora Largo D. Afonso III) e consisteva in un impianto rettangolare con 33 metri di lunghezza e 19,5 metri di larghezza, aveva 60 bancarelle con un metro quadrato ciascuno e nove scomparti per lo stoccaggio. Questo progetto non è stato attuato, ma riflette la preoccupazione dell'Assemblea per la vendita del pesce perché è lo stesso che ha attirato le più critiche da parte del Louletanos. Dopo una lunga discussione, la Camera decise, alla fine del XIX secolo, di costruire il Mercato accanto alla costruzione del Municipio e poi iniziò le espropriazioni e le rispettive demolizioni all'inizio del XX secolo. In termini architettonici, il mercato ha adottato lo stile Revival di ispirazione araba con quattro padiglioni e quattro cancelli di accesso. Tuttavia, all'epoca l'Assemblea non disponeva di grandi risorse finanziarie e il denaro disponibile era insufficiente per l'attuazione dell'intero progetto. In questo senso, all'architetto è stato chiesto di apport
Dettagli