13 Grandi magazzini Proprietà

  • NACIONAL 3 | Spazio industriale con 20800m2 di terreno situato sulla National 3 a Cartaxo

    € 2.250.000
    Spazio industriale originariamente destinato alla produzione di mattoni ceramici, costituito da un'area amministrativa e da diversi edifici industriali interconnessi su un unico piano. Impiantato in 2 edifici misti con una superficie edificabile lorda di 17.940 m² e una superficie fondiaria di 20.800 m². La proprietà si trova vicino alla EN 3, nel ...
    • 20800m2
    • 17940m2
    • 2
    • Ref. JFCGD-02023531CA
  • Quinta do Vale de Joana | Insieme di magazzini bancari situati nella Parrocchia di Cabeção - Mora - Alto Alentejo

    € 1.300.000
    Fabbricato urbano costituito da 2 articoli di matrice, articolo 1909 destinato a depurazione con superficie totale (At) e superficie privata (Abp) di 27,60 m2, e articolo 1910 costituito da un insieme di fabbricati in totale proprietà con 6 divisioni ad uso indipendente per magazzini, servizi e parcheggi, per un totale di ABP di 4.701 m2, Situato ...
    • 15729m2
    • 4701m2
    • 2
    • Ref. JFBCP-110916EE
  • ETAR LORDELO | Magazzino di 719,50 m2 su un terreno di 11730 m2 situato a Lordelo a Guimarães

    € 1.030.000
    Edificio urbano costituito da un terreno con una superficie totale di 11.730,60 m2, dove si trova una costruzione con una superficie privata lorda di 719,50 m2. Si trova di fronte alla rotonda che dà accesso alla zona industriale di Lordelo - Guimarães. 4 km di accesso all'autostrada A7. Coordinate GPS: 41.368052 -8.369932. L'entità proprietaria ...
    • 11730m2
    • 719m2
    • 1
    • Ref. JFBCP-89552JS
  • Linha das Torres | Magazzino con 1230 m2 situato a Lumiar, a pochi metri dalla Alameda de Linhas de Torres.

    € 915.000
    Magazzino situato a Lumiar, a pochi metri dalla Alameda de Linhas de Torres. L'ingresso è fatto da Rua Dr. Henrique Martins Gomes. Si trova in un'area urbana essenzialmente di edifici residenziali plurifamiliari, alcuni dei quali con commercio o servizi a livello dei piani inferiori. Ha una buona impostazione urbana e paesaggistica, ha un buon ...
    • 1230m2
    • 1
    • Ref. JFCGD-02028545CA
  • N254 | Capannone industriale di 1088 m2 situato a Redondo - Évora - Alentejo

    € 391.000
    Magazzino e attrezzature, attività industriale, destinata alla produzione di olio d'oliva, con servizi amministrativi, inserito in un terreno di 6300 m², a Redondo - Évora. Inserito in un ambiente urbano misto, e il circondario è caratterizzato dall'esistenza di unità industriali e abitative. Si trova all'ingresso di Redondo con un'offerta divers ...
    • 6300m2
    • 1088m2
    • 3
    • Ref. JFCGD-09101734EE
  • Vale Carvalhoso | Fabbrica di ceramica con un ABC di 3.700 m2 situata vicino ad Amiais de Cima

    € 241.000
    Si trova vicino alla EN361, tra le città di Alcanede e Amiais de Cima, a circa 4,5 km dal centro di Alcanede e a 2,8 km dal centro di Amiais de Cima. Nei dintorni ci sono ville, fabbriche di ceramica e terreni allo stato naturale. Edificio misto - Terreno di 27.720 m², composto da una parte urbana con una superficie di 7.040 m² dove si trova un ...
    • 27720m2
    • 3700m2
    • 2
    • Ref. JFBCP-60164CA
Il mercato di Loulé

Il mercato di Loulé

Il Mercato Comunale di Loulé fu inaugurato il 27 giugno 1908, quando il Comune fu presieduto da José da Costa Mealha. L'edificio è stato costruito secondo il progetto dell'architetto Alfredo Costa Campos, di Lisbona, anche se lo stesso progetto ha conosciuto alcune modifiche dal documento iniziale del 1903 che a sua volta era già basato su un altro progetto del 1898 il cui autore è sconosciuto. L'idea di costruire un mercato per il pesce, frutta e verdura era già vecchia e consensuale, tuttavia, la sua posizione e il numero di mercati da costruire non soddisfacevano il consenso dei Louletanos. La rivalità è stata sentita principalmente tra la parrocchia di San Paolo e la parrocchia di San Clemente. Secondo i giornali dell'epoca ci sono state diverse proposte riguardanti la localizzazione del mercato. Nel 1891, il Comune commissionò al Faro Public Works Builder di proiettare un progetto per il mercato delle vendite di pesce. Questo mercato sarebbe stato costruito accanto al Largo de Chafariz (ora Largo D. Afonso III) e consisteva in un impianto rettangolare con 33 metri di lunghezza e 19,5 metri di larghezza, aveva 60 bancarelle con un metro quadrato ciascuno e nove scomparti per lo stoccaggio. Questo progetto non è stato attuato, ma riflette la preoccupazione dell'Assemblea per la vendita del pesce perché è lo stesso che ha attirato le più critiche da parte del Louletanos. Dopo una lunga discussione, la Camera decise, alla fine del XIX secolo, di costruire il Mercato accanto alla costruzione del Municipio e poi iniziò le espropriazioni e le rispettive demolizioni all'inizio del XX secolo. In termini architettonici, il mercato ha adottato lo stile Revival di ispirazione araba con quattro padiglioni e quattro cancelli di accesso. Tuttavia, all'epoca l'Assemblea non disponeva di grandi risorse finanziarie e il denaro disponibile era insufficiente per l'attuazione dell'intero progetto. In questo senso, all'architetto è stato chiesto di apport
Dettagli