Albufeira in the Algarve

Albufeira in the Algarve

Albufeira è una città portoghese appartenente al Distretto di Faro, regione e sottoregione dell'Algarve, con circa 31 000 abitanti. [1] È la sede di un comune con 140,66 km2 di superficie[2] e 40 828 abitanti (2011),[4] suddivisi in 4 parrocchie. Il comune confina con ovest e nord-ovest dal comune di Silves, a nord-est e ad est da Loulé e a sud ha un'ampia costa nell'Oceano Atlantico. A causa di una vivace vita notturna (bar, locali notturni, rinomati ristoranti), feste frequenti e alcune delle più belle spiagge del Portogallo, Albufeira è diventato uno dei più grandi centri turistici del paese, distinguendosi come la città portoghese con il maggior numero di stranieri residenti, con il 22,5% della popolazione permanente essendo nato all'estero, in particolare in altri paesi europei. [6] Una ricerca del sito allegro ha eletto Albufeira come il posto migliore per vivere in Portogallo. [7] Albufeira è una città dell'Algarve, nel sud del Portogallo. L'ex villaggio di pescatori è diventato una destinazione turistica popolare, con spiagge e una zona vivace con attrazioni notturne. Attualmente, i pescatori locali utilizzano il moderno porto turistico, che è anche una base per le immersioni, l'osservazione dei delfini e la nautica. E 'circondato da edifici residenziali colorati con un lungomare. Il toponimo Albufeira deriva dalla parola araba " . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . VIII, che significa laguna o al mare, o, secondo altri esperti, castello di mare, con alto e anfiteatro sul mare. Dal periodo arabo, i vicoli stretti, il vecchio castello e le case molto bianche con i loro tetti e archi persistono. L'attuale area del comune di Albufeira è stata occupata dall'uomo almeno dal 2000 a.C.. I Romani gli diedero la designazione di Baltum, e gli arabi che la occuparono nel 716, chiamati
Dettagli
Servizi e Partner

Servizi e Partner

In considerazione del crescente aumento delle nostre transazioni immobiliari negli ultimi anni e del fatto che la maggior parte dei nostri clienti sono francofoni e non risiedono in ALGARVE, VILLAMARKET si è sentita obbligata ad offrire una serie di servizi ai nostri clienti oltre alla mediazione immobiliare attraverso i nostri partner commerciali: - Per i servizi di avvocati e attività legali puoi contare sulla Dott...0.000 Dr. Diana Patrícia Oliveira Marques nel nostro permanente nel nostro negozio di albufeira marina. - Al fine di valorizzare e mantenere il patrimonio dei suoi clienti, VILLAMARKET ha il servizio di mediazione dei lavori attraverso il nostro decoratore Andreia Coelho e in collaborazione con la società BRANQUIMENSO che aiuterà i nostri clienti a trovare i migliori appaltatori al miglior prezzo. Oltre ai servizi di ristrutturazione e costruzione, BRANQUIMENSO fa anche il servizio di pulizia e dispone di una lavanderia aperta al pubblico nella zona di Oura e Avenida dos Descobrimentos ad ALBUFEIRA. - Per i servizi di architettura e ingegneria puoi contare sul nostro partner l'architetto Sofia Nobre Costa che è una grande risorsa per la realizzazione dei progetti dei nostri clienti oltre al suo parlare francese. - Per i servizi fotografici reportage e video contiamo sul nostro partner Raquel Moura come fotografo professionista specializzato nel settore immobiliare e con attrezzature eccellenti come droni e fotocamere di grandi qualità. Perché la mediazione immobiliare è un'attività di persone basata sulla fiducia, VILLAMARKET si affida a tutti i suoi partner per continuare il nostro lavoro fornendo lo stesso servizio di eccellenza ai nostri clienti. I nostri partner sono nei nostri occhi e il nostro servizio post-vendita: - VILLAMARKET è partner delle entità
Dettagli
Il mercato di Loulé

Il mercato di Loulé

Il Mercato Comunale di Loulé fu inaugurato il 27 giugno 1908, quando il Comune fu presieduto da José da Costa Mealha. L'edificio è stato costruito secondo il progetto dell'architetto Alfredo Costa Campos, di Lisbona, anche se lo stesso progetto ha conosciuto alcune modifiche dal documento iniziale del 1903 che a sua volta era già basato su un altro progetto del 1898 il cui autore è sconosciuto. L'idea di costruire un mercato per il pesce, frutta e verdura era già vecchia e consensuale, tuttavia, la sua posizione e il numero di mercati da costruire non soddisfacevano il consenso dei Louletanos. La rivalità è stata sentita principalmente tra la parrocchia di San Paolo e la parrocchia di San Clemente. Secondo i giornali dell'epoca ci sono state diverse proposte riguardanti la localizzazione del mercato. Nel 1891, il Comune commissionò al Faro Public Works Builder di proiettare un progetto per il mercato delle vendite di pesce. Questo mercato sarebbe stato costruito accanto al Largo de Chafariz (ora Largo D. Afonso III) e consisteva in un impianto rettangolare con 33 metri di lunghezza e 19,5 metri di larghezza, aveva 60 bancarelle con un metro quadrato ciascuno e nove scomparti per lo stoccaggio. Questo progetto non è stato attuato, ma riflette la preoccupazione dell'Assemblea per la vendita del pesce perché è lo stesso che ha attirato le più critiche da parte del Louletanos. Dopo una lunga discussione, la Camera decise, alla fine del XIX secolo, di costruire il Mercato accanto alla costruzione del Municipio e poi iniziò le espropriazioni e le rispettive demolizioni all'inizio del XX secolo. In termini architettonici, il mercato ha adottato lo stile Revival di ispirazione araba con quattro padiglioni e quattro cancelli di accesso. Tuttavia, all'epoca l'Assemblea non disponeva di grandi risorse finanziarie e il denaro disponibile era insufficiente per l'attuazione dell'intero progetto. In questo senso, all'architetto è stato chiesto di apport
Dettagli